• +39 340 844 0449
  • Viale Montegrappa nr. 28 – 24047 Treviglio (BG)
  • Lun-Ven. 09:00 - 18:00
Sede Legale

I 4 costi nelle fatture di luce e il costo del trasporto

I 4 costi nelle fatture di luce e il costo del trasporto

Questa suddivisione di costi è un raggruppamento per Macro insiemi, in realtà ogni voce racchiude in se molti micro costi che li costituiscono. se parliamo delle imposte i costi al suo interno sono circa 30 voci diverse. nessun fornitore può evitare di fatturare una di queste 4 voci di costo.

COSTO DI TRASPORTO : lspesa per il trasporto e gestionecontatore Enel si paga con tutti i gestori del mercato dell’energia. Il costo per il trasporto viene addebitato in ogni bolletta di un’utenza domestica e non cambia se hai un contratto nel servizio di maggior tutela o nel mercato libero. Le condizioni economiche della spesa per il trasporto vengono infatti definite sempre dalla stessa Autorità e il fornitore non ha possibilità di modificarle. La spesa per il trasporto è uniforme su tutto il territorio nazionale e tiene conto dei costi sostenuti per questa attività. 

Fino a dicembre del 2016 la tariffa per il trasporto era progressiva ed era più elevata per i clienti non residenti (allora questa quota si chiamava servizi di rete). Il termine progressiva sta a significare che l’importo applicato aumentava in funzione del consumo elettrico del cliente in base a 4 scaglioni previsti. Dal 2017, con la riforma della tariffa, questa progressività è stata eliminata e ad oggi la quota energia applicata è unica, qualsiasi sia il consumo effettivo e non cambia tra residente e non.

Ora vediamo come viene calcolata la spesa per il trasporto e gestione del contatore per arrivare al costo che troviamo in bolletta. Sia per i clienti residenti che per quelli non residenti, la spesa per trasporto e gestione del contatore è la stessa ed è costituita da 3 sotto componenti:

  • Quota fissa, si paga in €/anno;
  • Quota potenza, in base alla potenza impegnata dell’utenza, si paga in euro/kW all’anno;
  • Quota energia, è variabile e viene applicata all’energia consumata in €/kWh.

L’importo di ciascuna quota viene definito dall’Autorità e in genere cambia di anno in anno in base alle necessità del sistema elettrico. Nella tabella trovi gli importi delle 3 quote per il trasporto, che non vengono dettagliate all’interno della bolletta.

Quota per il trasporto in bollettaImporto addebitato
Quota fissa20,28 €/anno
Quota potenza21,29 €/kW/anno
Quota energia0,00798 €/kWh

Fonte: Tariffe trasmissione, distribuzione e misura – clienti domestici Delibera 673/2018 ARERA

Ad esempio, per una classica utenza domestica con 3 kW e 2700 kWh di consumo, avremo ca 20 € di quota fissa, ca 64 € di quota potenza e ca 21 € di quota variabile, per un totale di ca 105 euro all’anno nella bolletta della luce per il trasporto e gestione contatore (ossia ca 17,5€ nella bolletta bimestrale).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Hai bisogno di aiuto?
Comparatore
Wishlist 0
Open wishlist page Continue shopping